top

Dimissioni in crescita anche in Italia: tutto quello che c’è da sapere sul fenomeno

11.11.2022 - Tempo di lettura: 2'
Dimissioni in crescita anche in Italia: tutto quello che c’è da sapere sul fenomeno

Anche in Italia sono in aumento le dimissioni dal proprio posto di lavoro. A stimolare questa tendenza ci sono diversi fattori, che non riguardano solamente la ricerca di uno stipendio più elevato o la rincorsa verso una carriera più soddisfacente. Elementi come la soddisfazione nell’operato di tutti i giorni o la richiesta di determinate condizioni di welfare più favorevoli sono fondamentali per spingere i lavoratori a dimettersi. Senza contare l’incidenza della pandemia, che ha portato alla luce la possibilità di lavorare in smart working, garantendo spesso un maggiore work life balance. Davanti a una crescita esponenziale delle dimissioni la domanda è la seguente: in che modo il Consulente del lavoro può intervenire per affrontare questo tema?

Dimissioni dal lavoro: cosa sapere

Per il Consulente del lavoro è molto importante conoscere nel dettaglio tutte le procedure legate alle dimissioni dei lavoratori che, come abbiamo accennato, sono sempre più frequenti. Innanzitutto, è determinante sapere che il lavoratore ha la possibilità di interrompere in qualsiasi momento e in modo volontario il proprio rapporto di lavoro, anche senza fornire cause o giustificazioni. 

Al tempo stesso il lavoratore è tenuto a fornire al datore di lavoro un preavviso, secondo quanto descritto nei C.C.N.L., a meno che si tratti di dimissioni per giusta causa. 

Un altro elemento da considerare è la modalità con cui devono essere fornite le dimissioni. Secondo il Decreto Ministeriale del 15 dicembre 2015, in attuazione dal 12 marzo 2016, il lavoratore ha l’obbligo di effettuare le dimissioni in modalità telematica, attraverso una procedura online molto semplice e accessibile dal sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. È comunque possibile rivolgersi ai soggetti abilitati per questa operazione, vale a dire ai CAF, alle organizzazioni sindacali, agli enti bilaterali o ai Consulenti del Lavoro.

Cosa devono fare i Consulenti del lavoro

Gestire le dimissioni online dei lavoratori oggi è una parte corposa dell’operato dei Consulenti del lavoro. Abbiamo infatti visto come una delle opzioni a disposizione dei lavoratori dipendenti sia quella di affidarsi a un intermediario abilitato come, appunto, i consulenti.  

In questo caso i lavoratori sono tenuti a presentarsi obbligatoriamente presso gli uffici del Consulente del lavoro con i propri documenti di riconoscimento. Se questo non avviene il consulente non può ultimare la richiesta di dimissioni, perché secondo il Decreto Ministeriale del 15/12/2015 è compito suo quello di accertare l’identità del lavoratore che richiede le dimissioni.

Dimissioni telematiche: gli step da seguire per il consulente

Il Consulente del lavoro, a fronte anche delle crescenti richieste di dimissioni volontarie, deve essere in grado di gestire al meglio tutte le fasi del procedimento. In particolare, l’iter prevede i seguenti step: 

  • Primo step: Il cliente prende appuntamento con il Consulente del lavoro e si presenta fisicamente in ufficio, munito di documenti di identità e, possibilmente, di copia dell’ultima busta paga. Qui viene firmata l’istanza di assistenza per la trasmissione del modulo di dimissioni; 
  • Secondo step: il lavoratore dimissionario firma il modulo di dimissioni. Lo stesso deve essere firmato in modalità digitale dal Consulente del lavoro; 
  • Terzo step: il Consulente del lavoro consegna al lavoratore dimissionario l’evidenza dell’avvenuta trasmissione del modulo di dimissione e mantiene copia della documentazione legata al procedimento. Da evidenziare che il lavoratore, entro 7 giorni dall’invio della data di trasmissione, può attivare la procedura di revoca.

TeamSystem Studio: il gestionale su misura del Consulente del lavoro

TeamSystem Studio è un software pensato per garantire agli studi professionali, come i Consulenti del lavoro, una gestione digitale di tutte le incombenze e i processi operativi. Da un’unica piattaforma è possibile gestire le attività e ottimizzare i tempi di esecuzione, riducendo gli errori e fornendo ai clienti servizi a valore.  

I Consulenti del lavoro possono trovare in TeamSystem Studio un alleato per gestire tutte le pratiche quotidiane in modo rapido e intuitivo. Grazie anche all’estensione digitale Digital Box, il Professionista può sviluppare un’elevata collaboration tra clienti e studio, attraverso la condivisione in real time di documenti, dati, informazione e scadenze.  

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Resta al passo con tutte le ultime novità