Quale strumento scegliere per accettare pagamenti tramite POS

Arriva l’obbligo di accettare pagamenti POS

Dal 30 giugno 2022 diventa obbligatorio accettare pagamenti elettronici e chi non è già provvisto degli strumenti necessari dovrà affrettarsi a decidere quale POS scegliere per non incappare in multe e sanzioni.

È possibile essere in regola anche senza un terminale POS fisico? Un POS digitale potrebbe essere la soluzione più adatta al proprio business.

POS obbligatorio: cosa vuol dire

Il Decreto del 30 aprile 2022 anticipa l’arrivo di sanzioni nel caso non vengano accettati pagamenti elettronici. L’entrata in vigore delle penali è spostata dal 1 gennaio 2023 al 30 giugno 2022 e per ogni transazione rifiutata si dovrà versare una somma di 30 euro più il 4% del valore del pagamento.

In Italia l’obbligo di accettare pagamenti digitali è già in vigore dal 2014, ma non erano ancora previste multe in caso di inadempimento. L’anticipo delle sanzioni rientra tra gli obiettivi strategici del PNRR per contrastare l’evasione fiscale.

Per rispettare questo obbligo non è necessario dotarsi di un dispositivo fisico: per accettare pagamenti elettronici può essere più vantaggioso un POS digitale.

POS digitale o fisico?

Nel mercato si trovano diversi tipi di POS, alcuni più tradizionali, altri più innovativi, in base alla tecnologia di cui fanno uso. I più diffusi sono:

  • POS fisso: si tratta della tipologia di POS presente da più tempo nel mercato, funziona appoggiandosi alla linea telefonica o alla rete locale e rimane fisso in una postazione, generalmente in cassa.
  • POS mobile: il pagamento avviene sfruttando la tecnologia Bluetooth e la rete internet. Per ricevere un pagamento con POS mobile è necessario scaricare un’app nel proprio dispositivo.
  • POS digitale: a differenza dei precedenti non necessita del supporto di alcun apparecchio fisico e si può utilizzare sia in presenza che per ricevere pagamenti a distanza.

Quale POS scegliere

Il POS fisico, sia mobile che fisso, può risultare più rapido e comodo per accettare pagamenti elettronici nei contesti in presenza, ma non dà la possibilità di ricevere versamenti a distanza.

Un POS digitale come quello di TeamSystem Pay, invece, grazie a comodi link di pagamento rende possibile incassare in tempo reale anche se il cliente non si trova fisicamente con noi.

Anche pagare in presenza è semplice: basta generare un QR code che l’acquirente dovrà scannerizzare con il proprio smartphone. I dati della carta vanno inseriti solo la prima volta, poi si potrà memorizzarla nel wallet. In questo modo per pagare in futuro basterà un semplice click, sempre con massima sicurezza e nel rispetto della privacy.

Inoltre, il POS digitale va incontro a chi ha la necessità di avere più POS: i codici QR e i link di pagamento si possono generare più volte, quindi, è come avere tutti i POS che si vuole, senza spesa di acquisto, attivazione o altri costi fissi mensili.

28/06/2022
Compila il form per richiedere informazioni
Potrebbero interessarti
Compila il form per richiedere informazioni