Obbligo del POS per i professionisti forfettari

Con il PNRR anticipate al 30 giugno le sanzioni anche per i professionisti forfettari che rifiuteranno i pagamenti elettronici

Il 2022 è un anno intenso di novità per i forfettari alle prese prima con l’introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica e poi con l’applicazione delle sanzioni per chi non si adeguerà al tema dei pagamenti elettronici. Come far fronte a tutto questo? La risposta in questo articolo.

Regime forfettario e POS: obblighi e sanzioni

Parlare di regime forfettario significa far riferimento ad una serie di agevolazioni fiscali che il Legislatore ha introdotto con la Legge di Stabilità del 2015 a favore di una particolare categoria di lavoratori autonomi che risponde a determinati requisiti legati al volume di affari annuo.

Con l’introduzione del PNRR però, anche questa categoria di contribuenti in regime forfettario è stata fatta rientrare tra i soggetti che devono predisporre la propria attività per accettare i pagamenti elettronici, pena una doppia sanzione che vedremo di seguito.

L’obbligo di adottare sistemi per l’accettazione di pagamenti con carta di credito o di debito è stato introdotto da diversi anni (articolo 15, comma 4, D.L. 179/2012 e ss.mm.ii., c.d. “Decreto Crescita 2.0"), ma solo adesso il Governo ha dato una forte accelerata verso una concreta applicazione di quanto prevede la legge, con l’anticipazione delle sanzioni al 30 giugno inizialmente previste per il 2023.

La manovra mira a contrastare il lavoro sommerso e quindi il nero, piaga ancora gravemente presente nel nostro Paese, incentivando sempre più privati e aziende all’utilizzo dei sistemi che rendono i pagamenti facilmente tracciabili.

Incorreranno dunque in una doppia sanzione (€ 30 ad operazione non accettata + 4% del valore della transazione) tutte le partite IVA individuali in regime forfettario che non si adegueranno in tempo ai nuovi sistemi di pagamento digitale che, ricordiamo, non si esauriscono con l’utilizzo del terminale POS fisico, ma comprendono una serie di soluzioni digitali utili allo stesso scopo e anche più semplici da utilizzare sia per i professionisti che per i loro clienti.

Il POS digitale di TeamSystem per Forfettari

Il POS digitale TeamSystem , grazie all’integrazione con il sistema TS Pay, permette ai soggetti forfettari di farsi pagare sia in presenza, attraverso il sistema del QR CODE, proprio come accade oggi al ristorante, che a distanza, dove e quando desidera, grazie ad un link di pagamento condivisibile via Whatsapp, sito web, social e altro; tutto questo senza aver bisogno di dotarsi di un terminale POS fisico.

Semplicità e immediatezza - oltre alla sicurezza delle operazioni gestite da TeamSystem Pay, la piattaforma di servizi di incasso e di pagamento digitali erogati da TeamSystem Payments – rappresentano il core di questo prodotto, destinato ad essere un concreto supporto per il business dei professionisti forfettari.

 

 

19/07/2022
Compila il form per richiedere informazioni