Moratorie scadute? Ecco come ottenere liquidità per la tua azienda

Come assicurarsi in tempi brevi la liquidità necessaria per supportare la tua azienda

Una spada di Damocle pende su centinaia di aziende e studi professionali italiani: la scadenza delle moratorie. Il 31 dicembre 2021 infatti si sono concluse le moratorie bancarie, ossia le sospensioni dei pagamenti delle rate di mutui e finanziamenti concessi dalle banche a imprese e famiglie in occasione della pandemia da coronavirus, che hanno un valore complessivo attorno ai 50 miliardi di euro.

I problemi per le PMI legati alla sospensione delle moratorie

Il problema è che oltre che per la scadenza delle moratorie, nel 2022 le PMI dovranno mettere mano al portafoglio anche per gli adempimenti fiscali ordinari, in un contesto in cui le loro casse portano ancora i segni del coronavirus. Le imprese che non avranno liquidità sufficiente rischiano di essere messe in seria difficoltà. Salvo ricorrano alla cessione del credito.

La cessione del credito come risposta alla sospensione delle moratorie

La cessione del credito, a differenza della richiesta di nuovo credito, non cumula ulteriore debito. I servizi di cessione delle fatture non sono strumenti alternativi, bensì complementari al credito bancario e non comportano la richiesta di alcuna garanzia personale o reale, né alcuna segnalazione alla Centrale Rischi nei confronti dell’azienda richiedente. Il maggiore vantaggio della cessione del credito è che permette all’azienda cedente di incassare subito denaro fresco, nel giro di poche ore.

I servizi di cessione del credito sono offerti da numerose realtà fintech e operatori specializzati che offrono i loro servizi direttamente online. È il caso del servizio fintech Incassa Subito, offerto da TeamSystem.

Come cedere i crediti con TeamSystem

Incassa Subito consente alle imprese di incassare in anticipo fino al 90% dell’importo delle fatture non scadute direttamente dal gestionale. Il servizio si rivolge a clienti TeamSystem che sono società di persone e di capitali, consorzi e cooperative, con almeno due bilanci depositati, che fatturano oltre 250mila euro. Le aziende possono cedere fatture di valore superiore a 1.000 euro, emesse verso debitori che fatturano più di 1 milione di euro. Ottenere liquidità diventa così semplice e veloce, a prova di sblocco delle moratorie sul credito.

Leggi l’articolo integrale sulla testata Pagamenti Digitali

16/02/2022
Compila il form per richiedere informazioni
Potrebbero interessarti
Compila il form per richiedere informazioni