Direttiva PSD2: perché è utile conoscerla e quali sono i vantaggi per il tuo business

Approfondimenti sulla Direttiva Europea PSD2 per Pagamenti digitali e Open Banking.

La Direttiva Europea PSD2 sui Pagamenti digitali e sull’Open Banking mette al centro il consumatore, il professionista, l’azienda. Nel settembre 2019 è entrata in vigore anche in Italia la nuova Direttiva Europea denominata PSD2 (Payment Services Directive 2), che disciplina il mondo degli incassi e dei pagamenti di consumatori e aziende. L’obiettivo è garantire più sicurezza, trasparenza e convenienza in un contesto di sempre maggiore utilizzo di servizi digitali e in cui i servizi finanziari sono sempre più numerosi.

Ma perché conoscere la Direttiva PSD2? Quali vantaggi, economici e no, esistono? Come cambia la relazione con il mondo finanziario non più limitato alle banche? Come le necessità quotidiane di incasso/pagamento e gestione delle finanze possono essere ottimizzate e trasformate in un mondo sempre più digitale? Queste sono le domande a cui proveremo a dare risposta.


Nuova Direttiva europea sui Servizi di Pagamento

Partiamo ricordando i 4 capisaldi sui quali è costruita la Direttiva PSD2:

  • Aumentare la concorrenza nei servizi bancari.
    La Direttiva PSD2 consente a soggetti diversi dalle banche (PISP e AISP), ma altrettanto affidabili e vigilati dalle autorità, di gestire per conto di microimprese e aziende i pagamenti, gli incassi e le informazioni finanziarie. Si realizza così quello che in gergo è conosciuto con il concetto di Open Banking.
  • Spingere il sistema verso la completa digitalizzazione dei pagamenti.
    La sostituzione progressiva di contanti, assegni e altre procedure manuali con incassi e pagamenti completamente digitali basati su trasferimenti fondi, carte, App, sono, secondo la Direttiva, alla base di una gestione delle finanze più sicura, trasparente e, alla fine, meno costosa.
  • Supportare in modo sicuro il processo di innovazione tecnologica dei pagamenti.
    La tendenza di professionisti e aziende di usufruire di servizi di incasso/pagamento/informativi su diversi device - dal PC al Tablet allo Smartphone - in totale sicurezza, è garantita in modo assoluto dalle norme inserite nella Direttiva PSD2, mediante meccanismi e regole di riconoscimento e autenticazione delle parti che eliminano possibilità di frodi.
  • Armonizzare a livello Europeo le modalità di gestione dei pagamenti.
    Sempre con maggior frequenza aziende e professionisti forniscono o sono serviti da fornitori di altri paesi Europei. La Direttiva ha come ulteriore scopo la realizzazione del Mercato Unico dei Pagamenti (SEPA), dove, qualsiasi sia il paese del pagatore o del beneficiario, i pagamenti sono gestiti per legge nello stesso identico modo, con lo stesso livello di sicurezza e alle medesime condizioni economiche.

TS Pay

 


La Direttiva PSD2 e i vantaggi per le imprese

Come si traduce tutto questo in vantaggi e opportunità per un libero professionista o per una azienda? Proviamo a calare i benefici derivanti dalla Direttiva PSD2 in 3 possibili casi d’uso della vita quotidiana di un’attività:

  1. Incasso fatture attive
    Seguendo le opportunità offerte dalla PSD2, l’impresa può avvalersi di un fornitore di servizi di incasso, diverso dalla banca, per inviare dal proprio sistema gestionale, in modalità totalmente digitale, gli estremi delle fatture in scadenza al cliente. Quest'ultimo completerà l’operazione di pagamento tramite carta o SDD, garantendo all’azienda l’accredito dei fondi in modo sicuro sul proprio conto bancario. Tutto ciò con frequenza una-tantum oppure nel caso di forniture ricorrenti con un processo automatico e scadenzato di incasso.
  2. Pagamento fatture passive
    Grazie alla PSD2 l’impresa può sottoscrivere un contratto con un fornitore di servizi di pagamento diverso dalla banca, un PISP (Payment Initiation Service Provider). Il fornitore consentirà il pagamento, in forma completamente digitale e direttamente dal sistema gestionale, delle fatture passive dei propri fornitori, secondo uno schema e una scadenza predefiniti, trasferendo i fondi dal proprio conto bancario al conto del beneficiario in modo sicuro, autenticato e puntuale.
  3. Visione integrata di informazioni su più conti bancari.
    È più comune di quanto si pensi per un’azienda dotarsi di più conti correnti bancari, spesso domiciliati presso banche diverse. Prima dell’avvento della PSD2 era impossibile disporre di un servizio di interrogazione che, partendo dai singoli conti, desse all’azienda una visione integrata e aggiornata di tutta la sua situazione finanziaria. Grazie alla nuova direttiva viene introdotto il ruolo dell’AIPS (Account Information Service Provider), che offre un servizio informativo, integrato nel sistema gestionale, relativo allo stato e ai movimenti dei diversi conti correnti, in tempo reale e in un’unica rappresentazione. Sarà così anche possibile per l’azienda riconciliare i movimenti bancari con quelli gestionali minimizzando gli errori ed evitando di consultare le singole procedure di home banking.

Nuovi servizi completamente digitali, incassi e pagamenti sicuri e immediati, scadenze e flusso di cassa gestiti in modo ottimale, visione integrata delle proprie finanze: il tutto all’interno di un unico sistema gestionale perfettamente integrato. TeamSystem Pay è il servizio di pagamento digitale integrato all’interno del sistema gestionale.

Grazie alla perfetta integrazione fra TeamSystem e TeamSystem Payments, i Professionisti e le Imprese possono sfruttare a pieno le opportunità offerte dalla nuova Direttiva PSD2 e semplificare le attività di incasso, pagamento e riconciliazione dei movimenti bancari.

Compila il form per richiedere informazioni
Potrebbero interessarti
Compila il form per richiedere informazioni