Golden Tulip Rome Piram

Il Golden Tulip Rome Piram sceglie le soluzioni Teamsystem per la gestione delle proprie attività alberghiere.

Dott. Alessio Piram - General Manager

Golden Tulip Rome Piram

Dott. Alessio Piram - General Manager

Golden Tulip Rome Piram

Presentazione Golden Tulip Rome Piram

Il Golden Tulip Rome Piram è una prestigiosa struttura a pochi metri dalla Stazione Termini a Roma. E’ uno degli hotel di proprietà della famiglia Piram che, proveniente dal mondo delle farmacie, è attiva da circa 10 anni anche in quello dell’ospitalità.

Io in realtà sono un albergatore atipico – spiega il General Manager Alessio Piram - perché sono farmacista e rappresento la quarta generazione di farmacisti. Quello degli alberghi è stato un investimento che abbiamo fatto negli ultimi 10 anni: in pratica una diversificazione. Il gruppo attualmente è composto da tre hotel, di cui uno lo abbiamo dato in gestione. Il più grande è il Golden Tulip Rome Piram che si trova a pochi metri dalla Stazione Termini: 4 stelle, 113 camere, terrazza, SPA, sale convegni, due ristoranti e Bar, quindi abbastanza impegnativo.

Il Bar rappresenta un elemento distintivo dell’hotel ed è un’offerta praticamente unica in quella zona. La sua apertura è stata meditata, decisa perché avevo calcolato che nel chilometro quadrato in cui si trova la mia struttura ci sono circa 6000 posti letto. Il Bar rappresenta un elemento completamente trasversale, fruibile anche dai clienti degli altri hotel, tanto più in Italia dove le persone tendono a non consumare food and beverage all'interno dello stesso albergo, anzi preferiscono andare fuori a scoprire qualcos'altro e questo ha rappresentato un’ottima opportunità da cogliere e sviluppare!
 

Come è nata la scelta delle soluzioni TeamSystem?

L'utilizzo del programma TeamSystem viene da molto lontano perché io sono un “ex Nuconga”. Il passaggio a TeamSystem è stato fortemente voluto perché è una tecnologia nuova e più affidabile, più performante, e con possibilità di collegarsi da qualsiasi punto, e poi molte delle implementazioni di Nuconga erano già presenti in TeamSystem, e inoltre sono disponibili alcune funzionalità che il vecchio software non offriva.

In passato, infatti, per alcune features mi servivo di altri player, ad esempio in reception prima usavo un programma con degli scanner appositi ma portava via tempo e risorse, adesso invece con l’App Firma digitale gestisco tutto con dei semplici tablet e i dati anagrafici e i consensi privacy vengono passati direttamente al PMS. In questo modo anche l'esperienza in reception per i miei clienti è migliorata.

Anche la Gestione delle governanti era demandata ad un altro software ma spesso la sincronizzazione dei dati era lenta e imprecisa. Grazie alla nuova App da poco rilasciata da TeamSystem Hospitality, ora ho tutto all'interno del mio PMS e quindi ho il pieno controllo di quanto accade nella mia struttura e dell'efficienza del mio staff.

 

Quali sono state le sue scelte per migliorare la digitalizzazione dei servizi di Food & Beverage?

Proprio in virtù dell'avere tutti i dati e i flussi di lavoro su un'unica piattaforma ho introdotto nella mia struttura anche l'utilizzo di Cassa in Cloud, sempre di TeamSystem, per la gestione del Bar e dei ristoranti. Grazie agli strumenti Teamsystem ho vissuto una vera rivoluzione della mia area ristoro: prima il ristorante veniva gestito come una sorta di appendice dell’albergo, mentre oggi ne è diventato un secondo cuore pulsante!

Sono passato da 3/4 coperti, giusto come room service per l'albergo, a farne 40, 50 al giorno per ogni turno, più tutto il servizio del beverage che ha raggiunto una quota pari al 30% del fatturato. Questo è avvenuto sia perché ho creato una buona squadra e fatto degli investimenti, ma, non ultimo, ho avuto anche un buon software che mi potesse supportare. Cassa in Cloud infatti è estremamente performante, inoltre adesso sono uscite e stanno uscendo delle nuove implementazioni che lo equivalgono veramente a un ottimo software di livello internazionale.
 

 

La scelta delle soluzioni Teamsystem si fa quindi sempre più ampia?

Sicuramente sì! In alcuni casi, come TS Studio, il programma lo avevo da tempo, però non veniva completamente sfruttato, ora abbiamo fatto in modo che tutti i dati dalla parte attiva vengano passati in automatico dal PMS al programma di contabilità. Questo per noi è stato veramente un grosso vantaggio, perché il famoso detto che “una lira nasconde il milione”, è sempre valido perché se si trova 1 centesimo di euro che manca da una parte, dall'altra contropartita magari si capisce il motivo per cui c'è questa discrepanza. Avendo tutto perfettamente integrato i controlli risultano più affidabili e immediati.

Anche le fatture dei fornitori e in generale tutto ciò che riguarda fatturazione elettronica e scontrini digitali, viene gestito con TS Digital, sempre di TeamSystem.

Anche il Channel Manager è di TeamSystem, anche se questo ho dovuto necessariamente interfacciarlo con quello della Catena a cui mi sono affiliato. Ho però scelto di mantenere anche la soluzione TeamSystem perché mi permette di essere presente su specifici canali, legati al territorio italiano, che, pur non essendo diffusi a livello internazionale, sono invece molto conosciuti in Italia e mi portano quel 15% di fatturato a cui non avrebbe senso rinunciare.

Di TeamSystem ho implementato anche il Revenue Manager e questo mi ha aiutato molto: prima utilizzavo un foglio Excel fatto da me. Il sistema che adopero ora tiene conto di tante variabili, quali la provenienza, i prezzi dei competitor, la pressione del territorio, potendo accedere anche a dei big data, cosa che prima non potevo fare. Abbiamo fatto 3-4 mesi di test col sistema manuale, quindi io accettavo o meno i suggerimenti delle variazioni di prezzo, mentre ora lo adopero col pilota automatico.
 

 

Quali saranno i prossimi step?

A breve mi propongo di attivare la gestione dei Transfer e sto valutando se abbinarla all’introduzione del CRM TeamSystem, che sarà uno dei prossimi step.

Il CRM ancora non l'ho introdotto perché dopo questi anni di pandemia purtroppo abbiamo visto rallentarsi i volumi di clientela a cui eravamo abituati, quindi sono ancora molto cauto anche con la programmazione dei costi, ma è un’attività sicuramente in cantiere perché tra i miei obiettivi c'è quello di avere tutti gli strumenti utili al mio lavoro all'interno di un’unica piattaforma.
 

 

Concludendo, consiglierebbe TeamSystem ad altri albergatori?

Una prova dell’importanza per la mia attività delle soluzioni TeamSystem è il fatto che dopo la pandemia ho fatto il passaggio alla catena Golden Tulip che aveva una partnership con un'altra ditta di software a livello internazionale. Per me la “condizio sine qua non” è stata quella di mantenere le soluzioni TeamSystem perché, secondo me, pur avendo un livello qualitativo di respiro internazionale, hanno saputo preservare l'italianità del prodotto, mantenere il radicamento al territorio, alle realtà e al modus operandi italiano.

Inoltre, TeamSystem negli ultimi anni ha avuto un'esplosione esponenziale perché ha fatto acquisizioni di tanti software in vari campi, campi che poi a me interessavano perché ha preso di punta l'hospitality divenendo uno dei principali player a livello nazionale e se la batte adesso con dei colossi internazionali. Poi è sicuramente un protagonista nel mondo della contabilità, che non è sicuramente è un elemento da poco.

Il motivo principale però per cui ho scelto e continuo a scegliere i software di TeamSystem, oltre all’indubbia qualità dei prodotti, è che per qualunque esigenza o problema mi confronto con un unico interlocutore! E’ senz'altro un prodotto che consiglio proprio perché è un unico organismo con più apparati. Questi apparati devono funzionare in sincronia e parlare la stessa lingua, senza tante interfacce, se no, parlando da farmacista, sarebbero solamente dei trapianti. La cosa che voglio è avere un buon organismo, senza trapianti, perché, e l’ho sperimentato in passato, le interfacce possono essere affidabili e certificate, però nei fatti spesso si bloccano e danno dei problemi, ora con TeamSystem non ho interfacce che possono saltare, adesso ho tutto il software guidato dello stesso cervello.