Bonus al 65% per manutenzione e restauro di impianti pubblici e realizzazione di nuove strutture pubbliche
Sport Bonus 2019 - Impianti Sportivi

La Legge di bilancio 2019 ha ampliato l’ambito applicativo del cosiddétto sport bonus (articoli da 621 a 627 della Legge di bilancio 2019 L. 145/2018): il credito d’imposta per le erogazioni liberali destinate a interventi di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche.

E’ accordato un credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni liberali effettuate nel 2019anche nel caso in cui le stesse siano destinate a soggetti concessionari o affidatari degli impianti sportivi.

Ai fini del riconoscimento del beneficio, le erogazioni liberali devono essere effettuate esclusivamente con i seguenti sistemi di pagamento:

  • bonifico bancario
  • bollettino postale
  • carte di debito, di credito e prepagate
  • assegni bancari circolari

Dal 4 giugno e fino al 4 luglio 2019 è possibile accedere alla prima finestra (delle due previste nell’anno), per fruire di questo credito d’imposta.

I passi da seguire per fruire dell’agevolazione in sintesi sono:

  • la domanda va inviata esclusivamente tramite Pec all’indirizzo ufficiosport@pec.governo.it entro il 4 luglio 2019, indicando nell’oggetto della mail “Sport Bonus 1° finestra 2019”;
  • la modulistica da presentare varia a seconda del beneficiario (privato, azienda o ente non commerciale);
  • l’Ufficio per lo sport invierà alla Pec del richiedente un numero di codice seriale identificativo ed univoco;
  • entro il 19 luglio verrà pubblicato sul sito www.sport.governo.it l’elenco delle persone fisiche, degli enti non commerciali e delle imprese che potranno effettuare l’erogazione liberale in denaro;
  • nei dieci giorni successivi alla pubblicazione i soggetti di cui al punto precedente potranno effettuare l’erogazione in denaro secondo le modalità di pagamento indicate nel modulo della domanda;
  • soggetti destinatari delle erogazioni liberali, invece, entro dieci giorni dal ricevimento dell’erogazione (e comunque non oltre il 9 agosto) dichiarano con apposito modulo, di aver ricevuto l’erogazione in denaro;
  • l’Ufficio per lo sport pubblica successivamente l’elenco dei beneficiari del credito di imposta.

Ti invitiamo ad approfondire l’argomento su: