CLICCA E RICHIEDI INFORMAZIONI

Gare e Appalti

Gare e Appalti

La digitalizzazione della Pubblica Amministrazione

La Pubblica Amministrazione è in una fase di profonda trasformazione sotto diversi punti di vista: il contesto attuale impone nuovi paradigmi di approccio in cui i termini efficienza, trasparenza, controllo diventano obiettivi essenziali da perseguire per una coerente azione di rinnovamento da perseguire.
Il tempo e la produttività diventano fattori essenziali per la razionalizzazione delle risorse in cui la semplificazione dei processi ed il conseguente snellimento delle operazioni porterà significativi risultati che sono chiaramente indicati nell’ambito della Spending Review.

I contratti di lavori pubblici sotto soglia europea

IL DECRETO LEGGE “SBLOCCA CANTIERI”

Il 18 aprile 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 32/2019 (più comunemente noto come d.l. “sblocca cantieri”), entrato in vigore il giorno successivo. L’art. 1 del decreto introduce varie modifiche al codice dei contratti pubblici (decreto legislativo n. 50/2016), con l’intento di semplificare e snellire le procedure d’affidamento degli appalti pubblici. Le nuove disposizioni si applicano alle procedure, i cui bandi o avvisi d’indizione sono pubblicati dopo l’entrata in vigore del decreto.

Sblocca cantieri: la nuova disciplina del subappalto

IL DECRETO LEGGE “SBLOCCA CANTIERI”

Il 18 aprile 2019 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge n. 32/2019 (più comunemente noto come d.l. “sblocca cantieri”), entrato in vigore il giorno successivo. L’art. 1 del decreto introduce varie modifiche al codice dei contratti pubblici (decreto legislativo n. 50/2016), con l’intento di semplificare e snellire le procedure d’affidamento degli appalti pubblici. Le nuove disposizioni si applicano alle procedure, i cui bandi o avvisi d’indizione sono pubblicati dopo l’entrata in vigore del decreto.

La disciplina dei subappalti nel Codice Appalti

Con il 20 maggio 2017 è entrato in vigore il D. Lgs. n. 56 del 19 aprile 2017 recante "Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50" (Decreto correttivo al Codice appalti), e il subappalto rientra tra gli argomenti che maggiormente risentono delle nuove modifiche normative. In particolare, si ridefiniscono innanzitutto i confini della nozione di subappalto, riducendone l’ambito, mediante l'estensione ai beni e ai servizi della disposizione già prevista in tema di lavori.

La figura della stazione appaltante nel Codice Appalti

Possono essere definite stazioni appaltanti gli enti che affidano un contratto d’appalto pubblico che possa riguardare lavori, servizi o forniture. Per il Codice dei Contratti (D.Lgs 50/2016) sono amministrazioni aggiudicatrici le amministrazioni dello Stato, gli enti pubblici non economici e quelli territoriali, gli organismi di diritto pubblico le associazioni e i consorzi.

AINOP - archivio informatico nazionale delle opere pubbliche

Con il decreto legge n. 109/2018 (d.l. Genova), successivamente convertito in l. 130/2018, il Governo ha adottato le misure per affrontare le conseguenze generate dal drammatico crollo del viadotto Polcevera. Ed ha istituito l’Archivio Informatico Nazionale delle Opere Pubbliche, denominato AINOP, con l’obiettivo di raccogliere e conservare le informazioni relative al ciclo di vita di ciascuna delle opere pubbliche presenti sul territorio nazionale.

Le gare telematiche

La progressiva digitalizzazione delle procedure di gara è tra gli obiettivi che hanno ispirato le più recenti direttive europee in materia di appalti pubblici e, a livello nazionale, il d.lgs. 50/2016 (il Codice dei contratti pubblici). Questo percorso d’informatizzazione è volto a migliorare gradualmente la qualità delle procedure selettive, garantendone sempre più la trasparenza, la pubblicità e l’efficienza.

Compila il form per richiedere informazioni