Assolvi in modo semplice alle obbligazioni derivanti dalla Certificazione Unica

 

Obiettivo

Fornire uno strumento per assolvere in modo semplice e snello alle obbligazioni derivanti dalla nuova Certificazione Unica. Permettere di estrarre i dati da fornire all’intermediario che se ne occuperà.
 

Riferimenti Normativi

Nello schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di semplificazioni fiscali (Atto Governo 99-bis) è previsto che, a partire dall’anno 2015, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata, i sostituti d’imposta debbano trasmettere all’Agenzia delle Entrate, entro il 7 marzo di ogni anno le certificazioni relative a:

• Redditi di lavoro dipendente;
• Redditi assimilati;
• Redditi di lavoro autonomo
• Redditi diversi.

Le certificazioni devo attestare l’ammontare complessivo delle somme erogate, delle ritenute operate, delle detrazioni d’imposta effettuate e dei contributi previdenziali e assistenziali trattenuti. Unitamente alle Certificazioni Uniche relative ai singoli dipendenti e percipienti, il sostituto d’imposta comunica all’Agenzia delle Entrate:
• In un apposito frontespizio, i propri dati anagrafici nonché quelli dell’intermediario incaricato all’invio telematico;
• Nel quadro CT, le informazioni necessarie per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4, esclusivamente nell’ipotesi in cui gli stessi non siano già stati forniti tramite l’apposito modello CSO (tale obbligo è previsto dall’articolo 3,commma 2, dello schema di decreto).

Il sostituto d’imposta può adempiere all’obbligo di comunicazione:
• Effettuando un unico invio di tutte le certificazioni rilasciate;
• Effettuando invii separati, ad esempio nel caso in cui le certificazioni di lavoro dipendente siano predisposte da un consulente del lavoro e le certificazioni di lavoro autonomo siano invece affidate ad un professionista;
• Effettuando invii separati nel caso di utilizzo di applicativi diversi (ad esempio gestione cedolini buste paghe e consulenti esterni).

Se la trasmissione delle certificazioni viene effettuata da un intermediario, quest’ultimo può inviare in un unico file le comunicazioni relative a più sostituti d’imposta.
 

Non viene meno l’obbligo di consegna della nuova certificazione al contribuente


La certificazione unica 2015 dei sostituti d’imposta, contenente i dati relativi ai redditi di lavoro dipendente, equiparati ed assimilati e ai redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi deve essere consegnata, in duplice copia, al contribuente (dipendente, pensionato, percettore di rettiti assimilati a quelli di lavoro dipendente nonché percettore di redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi), dai sostituti d’imposta o enti eroganti e dagli enti pubblici o provati che erogano trattamenti pensionistici, entro il 28 febbraio del periodo d’imposta successivo a quello cui si riferiscono i redditi certificati ovvero entro 12 giorni dalla richiesta del dipendente in caso di cessazione del rapporto di lavoro.
 

Benefici

Gestisce l’intero iter di compilazione, stampa e generazione del file per l’esportazione dei dati. È pensato per garantire la massima semplicità d’uso ed automazione nella gestione dell’intero processo. Permette di risparmiare tempo, snellire l’attività ed evitare errori grazie al prelievo automatico dei dati dai gestionali TeamSystem. Permette all’azienda di gestire e stampare, come sempre, le certificazioni da consegnare ai percipienti e di inviare tutti i dati, tramite file, all’intermediario che si occuperà della verifica, predisposizione e trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate.
 

Funzionalità

Per assolvere agli obblighi derivanti dalla nuova normativa sulla Certificazione Unica, abbiamo predisposto un modulo del quale qui di seguito sono indicate le specifiche funzionalità:

• Interrogazione certificazioni
• Integrazione dati con il gestionale
• Immissione registrazioni
• Modifica e cancellazione registrazioni
• Stampa certificazioni
• Generazione archivio come da specifiche tecniche pubblicate dall’Agenzia delle Entrate.